Anno 1984

Come curarsi con la respirazione

Prima di tutto, ricorderemo che la vita cessa con la fermata della respirazione e dal modo in cui si respira dipende la buona o la cattiva salute. Perciò i suggerimenti che daremo per lo sviluppo dei polmoni ed il mantenimento della salute giovano a tutti, purché non si abbiano lesioni alle vie respiratorie. Ecco come si esegue la "respirazione integrale":

Alzare le mani all'altezza della testa, gomiti attaccati al corpo, e mantenersi così durante l'esercizio respiratorio.

  1. Girare la testa a destra e chiudere la narice destra con il pollice destro. Aspirare molto profondamente e lentamente dalla narice sinistra.
  2. Girare la testa a sinistra e cacciare lentamente l'aria dalla bocca.
  3. Mentre la testa è girata a sinistra, chiudere con il pollice sinistro la narice sinistra. Aspirare molto profondamente e lentamente con la narice destra.
  4. Girare la testa a destra e cacciare lentamente l'aria dalla bocca.

Ripetere tutto l'esercizio per 10 volte.

Quando si aspira dalla narice sinistra, come indicato al n°1,si fa una respirazione lunare e si stimola il nervo Vago. Allorché si aspira dalla narice destra, come indicato al n°3, si compie una respirazione solare, e si stimola il Simpatico.

Volendo stimolare il sistema nervoso Simpatico, si eseguiranno 5 o 6 respirazioni del 2° esercizio (30 e 40 tempo),e poi 3-4 respirazioni complete, comprendenti i quattro tempi. Viceversa, volendo stimolare il Vago, si faranno 5-6 respirazioni lunari (1° e 2° tempo) concludendo poi con 3-4 respirazioni complete, alternando gli esercizi per armonizzare.

Consigli contro i disturbi dell'asma bronchiale

Per curarsi dall'asma bronchiale, sono di indubbio beneficio gli esercizi respiratori indicati qui sopra, in modo da rinforzare e sviluppare meglio polmoni e bronchi. Di pari passo alla terapia respiratoria, si farà la seguente cura di erbe:

  • Veronica pianta gr.45
  • Tiglio fiori gr.15
  • Eucalipto foglie gr.20
  • Salvia foglie gr.10
  • Verbasco fiori gr.10

Mescolare le erbe tritate, prendere gr.5 della miscela e versarvi sopra gr.150 di acqua bollente. Tenere a riposo per 20 minuti in tazza coperta. Colare e bere una tazza al mattino ed una alla sera, lontano dai pasti. Durata della cura: almeno due mesi.

Rimedi contro la raucedine, afonia e laringite.

Sempre in tema di disturbi alle vie respiratoria riteniamo utile ed interessante offrire ai nostri fedeli amici una formula per alleviare i fastidi della raucedine, che colpisce in special modo i fumatori:

  • Tiglio foglie gr. 5
  • Altea radice gr. 5
  • Arancio foglie gr. 5
  • Camomilla gr.15

Mettere le erbe in un recipiente non metallico e ver servi sopra gr.500 di acqua boliente. Coprire e tenere in riposo per 20 minuti. Colare e aggiungere il succo filtrato di un limone. Bere e fare gargarismi durante il giorno, senza zucchero.

Contro la coleciste acuta e cronica con calcolosi

La disinfiammazione della vescichetta biliare e lo sfarinamento graduale dei calcoli in essa contenuti si può tentare, con molte probabilità di successo, con il seguente decotto, collaudato sin dall'antichità:

  • Cicoria radice gr.10
  • Gramigna rizoma gr.10
  • Edera terrestre erba gr. 5
  • Fumaria erba gr.10
  • Millefoglio sommità fiorite gr.10
  • Salvia foglie gr.10

Bollire queste erbe per 5 minuti in un litro d'acqua e filtrare. Bere da 1 a 2 tazzine al giorno. Continuare a lungo, non dimenticando la dieta e la giusta scelta dei cibi che faciliteranno la guarigione.

Questa cura giova anche per l'artrosi e i reumatismi.

Contro l'arterioscherosi e l'ipertensione

Quando la pressione supera la misura normale e si avvertono i caratteristici disturbi (confusione mentale, mal di testa, disturbi visivi, rumori interni, stanchezza congestione),ricorrere a questa formula per 3 giorni di seguito, ripetendola dopo alcuni giorni:

  • Vischio rametti gr.5
  • Foglia d'olivo n°10
  • Ruta gr.3

Bollire il tutto in gr.250 di acqua, sino a ridurre a mezzo bicchiere. Colare e bere in qualunque momento. Aiutare il cuore con dei tonici e controllare il regime alimentare, evitando alcolici vino, birra, caffè, dolci, ma, mangiando di tutto per non denutrire il corpo.