Anno 1981

Calli ai piedi e male ai piedi

I piedi condizionano tutto l'organismo. In Cina e in Giappone si usano il massaggio e l'agopuntura per la Pianta dei piedi in particolare, di cui si hanno anche delle carte di orientamento. I piedi rispecchilano le funzioni di tutti gli organi.L'indurimento della pelle dei piedi prodotta da strofinamento o da pressione è quindi dannoso perché oltre a far dolore e fastidio influisce sugli organi che corrispondono alla zona dei callo. Spesso i calli della pianta di un piede fanno ammalare i reni. Ho conosciuto una signora che sotfriva al duodeno e di enterocolite, a causa di un callo sotto la pianta del piede destro, e che guarì perfettamente eliminando completamente il callo. Con che cosa? Grossolanamente estirpando i1 callo con i mezzi comuni e poi applicando sulla parte per un mese una pastetta fatta di lievito di grano grammi 75 e miele grammi 25 e difendendo la parte con un largo cerotto che veniva rinnovato a ogni medicazione.

Capelli che cadono in genere e in determinate stagioni

La caduta dei capelli rattrista tutti e procura dei complessi psicologici quando diventa calvizie ed il soggetto è un tipo impressionabile e attaccato all'estetica della propria persona. Ebbene, per tentare di vincere la tendenza alla caduta dei capelli e facilitarne la crescita ha dato buoni risultati una lozione composta di vegetali e che potrebbe ridare ottimismo e tranquillità a quanti soffrono di calvizie e perdite periodiche dei capelli: Formula e uso:

  • Radice secca di ortica: grammi 29
  • Foglie di capelvenere: grammi 20
  • Fiori di lavanda: grammi 20

Mettere in macerazione per otto giorni in 200 qrammi di acqua e 200 grammi di alcool puro (da rosolio) le suddette piante. Quindi agitare e filtrare attraverso della stoffa bianca e conservare il liquido in una bottiglia scura usandone il contenuto per frizionare mattina e sera il cuoio capelluto. La cura deve essere fatta a lungo per ottenere risultati buoni e stabili.